Crea sito

AL VIA LA DECIMA EDIZIONE DEL SAFETY DAY

What do you want to do ?

New mail

La macchina organizzativa è già al lavoro per la decima edizione della giornata di studio “Safety Day”.
L’edizione del 2020 si terrà il prossimo 22 ottobre, come sempre in occasione della settimana europea per la sicurezza e la salute sul lavoro.
A causa dell’emergenza Covid-19 l’evento quest’anno si terrà in streaming su piattaforma Zoom.
La giornata è organizzata dal Laboratorio di Ergonomia e Sicurezza del Lavoro dell’Università degli Studi della Tuscia, in collaborazione con i servizi Spresal delle ASL di Viterbo, Roma 6, Rieti e Latina.
Come di consueto il Safety Day si svolgerà sotto l’egida della quinta sezione (Ergonomia e Organizzazione del Lavoro) dell’Associazione Italiana di Ingegneria Agraria.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare le aziende del territorio alle tematiche della SSL, divulgare le attività di ricerca che vengono svolte dal Dafne in materia di SSL, arricchire le competenze in materia di SSL dei consulenti e delle figure professionali che in genere operano presso le aziende del settore, scambiare esperienze con altri enti pubblici e privati che operano sul territorio.

A questo scopo il Dafne ha, nel tempo, costituito una vera e propria rete di soggetti che cooperano, costantemente o occasionalmente, per tutte quelle attività atte a sviluppare e diffondere sul territorio la cultura della sicurezza e salute negli ambienti di lavoro. Sono nate così collaborazioni con altri dipartimenti universitari (della Tuscia, di Udine, di Milano, di Torino, di Bologna, di Bari, di Palermo, di Catania, di Sassari, ecc.) e istituzioni (l’INAIL, il CREA-IT, alcune ASL, la Regione Lazio, le associazioni di categoria agricole e le principali sigle sindacali, alcune Camere di Commercio, alcuni Ordini professionali, l’Arsial, fino ad arrivare ai recenti accordi di collaborazione con Fimavla EBAT e con la Casa Circondariale Femminile di Rebibbia “Germana Stefanini” di Roma).

Nel corso degli anni il Safety Day ha suscitato un interesse crescente sul territorio sia in termini di persone interessate agli argomenti trattati (come dimostra il numero di persone registrate alle diverse edizioni) sia in termini di enti ed associazioni partecipanti. Tra queste si sottolinea il patrocinio che è stato rilasciato a tutte le recenti edizioni da parte della Associazione Italiana di Ingegneria Agraria, la più antica associazione scientifica nazionale di settore, che, con la sua 5^ sezione (Ergonomia ed organizzazione del lavoro) ha anche partecipato attivamente alla organizzazione e diffusione dell’iniziativa.

Nel tempo la giornata di studio è stata riconosciuta quale evento abilitato al rilascio degli attestati di aggiornamento per figure professionali operanti nel settore della sicurezza e salute sul lavoro quali, in particolare: Responsabili dei Servizi di Prevenzione e Protezione; Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza e Formatori per la Sicurezza.

L’iniziativa Safety Day del Dafne ha anche portato allo sviluppo di progetti specifici. Tra questi si segnalano, in particolare, la costituzione di uno dei primi enti bilaterali agricoli provinciali operativi sul territorio nazionale (Fimavla-Ebat), costituitosi sotto la supervisione dei docenti del Dafne, tra Confagricoltura, Coldiretti, CIA, FLAI-CGIL, FAI-CISL e UIL-A. Successivamente alla sua costituzione (avvenuta nel 2014), Fimavla-Ebat ha stipulato accordi specifici con il Dafne che, tra l’altro, hanno portato (uno dei primi casi a livello nazionale in agricoltura) alla istituzione del servizio del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale (R.L.S.T.) (art. 48 D.Lgs. 81/08).

Altri progetti, nati nell’ambito dell’iniziativa di terza missione Safety Day, sono stati approvati e copartecipati da INAIL nell’ambito dell’avviso pubblico recante “Criteri e modalità di realizzazione di progetti finalizzati allo sviluppo dell’azione prevenzionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro – Anno 2015”.

Si tratta, in particolare, dei progetti “RIPRESA” e “Meta Rls”:

·         RIPRESA (Rete Italiana per la PRomozionE della Sicurezza in Agricoltura) è un progetto che intende diffondere la Cultura della Sicurezza e salute sul lavoro alle aziende agricole, attraverso la figura chiave del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza. Il progetto è in corso di realizzazione da una ATS cui partecipano le Università della Tuscia (Dafne), di Udine e di Catania e Value Up group.

·         META-RLS (MEnTore in Agricoltura) ha l’obiettivo di diffondere le buone pratiche sempre attraverso la figura dell’RLS. E’ sviluppato da una ATS costituita tra Università di Perugia, Università della Tuscia (Dafne), Università di Sassari, Associazione Allevatori FVG, UILA-UIL Nazionale e UCIMET (Unione Italiana Mezzadri e Coltivatori Diretti).

Entrambi i progetti sono attualmente in fase di conclusione.

Di seguito alcuni numeri riferiti alle ultime edizioni.

Numero di partecipanti registrati:

·         anno 2015: 43 partecipanti

·         anno 2016: 57 partecipanti

·         anno 2017: 87 partecipanti

·         anno 2018: 158 partecipanti

·         anno 2019: 194 partecipanti

Numero di organizzazioni partecipanti (oltre il Dafne)

·         anno 2015: 10

·         anno 2016: 19

·         anno 2017: 14

·         anno 2018: 16

·         anno 2019: 17

Numero attestati di aggiornamento rilasciati:

·         anno 2015: 30 attestati di aggiornamento

·         anno 2016: 23 attestati di aggiornamento

·         anno 2017: 38 attestati di aggiornamento

·         anno 2018: 36 attestati di aggiornamento

·         anno 2019: 52 attestati di aggiornamento

What do you want to do ?

New mail

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.