IL PROGETTO “BITTER EVO” ENTRA NEL CLOU

Il progetto “Bitter Evo” riguarda il recupero dell’acqua di vegetazione nell’estrazione dell’olio extravergine di oliva.
La finalità consiste nel creare un impianto nuovo, un olio nuovo e di verificarne i benefici e i vantaggi in termini di benessere e salute delle persone e di sostenibilità e rispetto dell’ambiente.
Dal presupposto che l’acqua di vegetazione aggiunta è già alla giusta temperatura (circa 27°C) quando fuoriesce dai separatori, mentre quella sanitaria in inverno entra nel processo a circa 4°C, il sistema potrebbe ridurre moltissimo l’energia utilizzata.
A giovarne potrebbe essere la qualità dell’olio extravergine estratto e, in particolare, il contenuto in polifenoli.
Il progetto, coordinato per la U.R. DAFNE dal Prof. Massimo Cecchini e svolto in collaborazione con il DIBAF, con Eko Group S.r.l. e con l’azienda Agricola Capofarfa prevede:

  • l’elaborazione delle informazioni per la formulazione di ipotesi sperimentative;
  • lo svolgimento degli studi di fattibilità, della progettazione dell’impianto e delle caratterizzazioni chimicofisiche;
  • l’analisi della sperimentazione e l’avvio della produzione del prototipo (impianto acque reflue);
  • l’identificazione del target al quale poter trasferire i risultati, con il supporto dei consulenti della comunicazione;
  • la predisposizione di un piano di comunicazione per aumentare la visibilità del progetto, inviando newsletter e utilizzando i siti partner come veicolo di informazione.

La presentazione del progetto è prevista lunedì 7 ottobre 2019 presso la “Sala dell’acquedotto” dell’Azienda Agricola Capofarfa a Poggio S. Lorenzo (RI). Questo il programma:

10.30 Introduzione

11.00 Riflessioni sulla letteratura scientifica – Prof. Massimo Cecchini e Prof. Andrea Colantoni (DAFNE – Università degli Studi della Tuscia)

11.30 Illustrazione del prototipo – Sig. Marco Agamennone (Imprenditore agricolo)

12.00 I futuri step progettuali – Dott.ssa Chiara Campomori (Eko Group S.r.l.)

12.30 Conclusioni e dibattito

Precedente STEFANO UBERTINI È IL NUOVO RETTORE DELLA TUSCIA Successivo AD AGRILEVANTE IL DAFNE PRESENTA IL PROGETTO "RIPRESA"